Archivi tag: Europa

Grillo: al Parlamento Europeo con chi difende Euro, UE, ideologia Gender e immigrazione incontrollata

GrilloIl comico Grillo, leader dei 5 Stelle, ha invitato i suoi iscritti a votare per uscire dal gruppo europarlamentare degli euroscettici dell’EFDD (Europa della Libertà e della Democrazia Diretta) e aderire al gruppo europarlamentare dell’ALDE (Partito dell’Alleanza dei Liberali e dei Democratici per l’Europa), ossia lo stesso gruppo dei Radicali, dei Liberali e del Centro Democratico, sostenitore dell’Unione Europea e dell’Euro, dell’ideologia Gender e dell’immigrazione incontrollata. Gli iscritti hanno votato a favore della proposta di Grillo con il 78,5%: questo è il vero volto del movimento di Grillo, oltre la protesta l’asservimento ideologico.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Referendum e incarichi politici – Noi votiamo NO

Se vince il sì al Referendum alcuni politici avranno tre incarichi senza essere eletti da noi cittadini. Ad es. i sindaci delle 10 città metropolitane saranno SINDACO, SINDACO della Città Metropolitana e SENATORE. Immaginate la gestione di Roma con il Sindaco spesso assente per andare in Senato o al Consiglio Metropolitano, una città nel caos!

Referendum-Costituzionale-incarichi-politici

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Aggiorniamo la Costituzione: L’Italia è una Repubblica che promuove e difende la vita e la famiglia.

Italia Cristiana al Family Day 2016
Italia Cristiana al Family Day 2016

Vogliamo veramente uscire dalla crisi? E allora dobbiamo aggiornare la nostra Costituzione.  I padri fondatori scrissero che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, dando per scontato che il lavoro non fosse il fine, ma il mezzo per garantire a tutti gli italiani di formare una famiglia,  di diventare padri e madri e di poter garantire un sostentamento dignitoso. Continua la lettura di Aggiorniamo la Costituzione: L’Italia è una Repubblica che promuove e difende la vita e la famiglia.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

La Romania dice NO alle unioni omosessuali

Romania-Camera-dei-DeputatiEsattamente un mese fa, il 9 dicembre 2015, la Romania ha detto un chiaro e definitivo NO alla proposta di legge che intendeva legalizzare una sorta di matrimonio tra persone dello stesso sesso. Già nel 2013 avevano tentato di introdurre il “matrimonio” omosessuale ed era stato bocciato. L’attuale proposta di legge presentata nell’aprile 2015 dal deputato Remus Cernea-Florinel del Partito dei Verdi Verzii è stata respinta il 9 dicembre 2015 con una maggioranza schiacciante di 292 voti contro 2 e un solo astenuto. L’ennesima nazione europea che dice un forte NO al riconoscimento giuridico delle unioni omosessuali, ma giornali e tv italiane non hanno detto nulla, non una sola riga, non una sola parola. Siamo consapevoli di vivere sotto un regime, in cui il pensiero unico gender-omosessulista sia l’unico ammissibile. Italia Cristiana si batte da anni in difesa della Famiglia naturale e continuerà a farlo. Abbiamo bisogno anche del tuo aiuto per crescere e opporci fermamente a questa deriva relativista che ormai unisce tutti i partiti.
Fabrizio Verduchi

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

GLI OLANDESI SCENDONO IN PIAZZA PER DIRE SÌ ALLA VITA.

Marcia per la Vita OlandaNella giornata di sabato 12 Dicembre, nel centro della capitale (sede del Governo), L’Aia , si è tenuta l’annuale Marcia per la Vita.
La manifestazione è passata vicino ai luoghi istituzionali e ha scandito forte la necessità di rispetto e tutela per la vita di ogni essere umano. Numerosi i partecipanti dal resto d’Europa.
Prevista per ieri, domenica 13 Dicembre, alle ore 16.00, a Duivendrecht, vicino Amsterdam, la testimonianza di Gianna Jessen, sopravvissuta ad un aborto salino.
Nella pagina facebook di Gianna possiamo leggere, da subito, le prime impressioni, decisamente positive, sulla giornata dedicata alla Marcia:
<the March for Life in The Hague! and the very non-demonstrative Dutch, shouted ” Victory!” just for me. haha. i just marched with these great people for an hour >.
Nel corso della settimana vi terremo aggiornati sugli sviluppi dell’evento.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Nel cuore dell’Europa comandano massoni e terroristi.

Bruxelles«Bruxelles un tempo antica città di tradizione cattolica oggi è sede della Commissione Europea e del Consiglio dell’Unione Europea e ha un quartiere totalmente in mano agli islamici dove vige la legge della sharia e nemmeno la polizia entra. Ricapitolando nel cuore dell’Europa comandano massoni e terroristi.
Mi chiedo quanto attendano ancora i cattolici per svegliarsi da questo sonno di tiepidezza?»

(Fabrizio Verduchi, Presidente Italia Cristiana)

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail