Programma e candidati per Roma 2016 con Fabrizio VERDUCHI Sindaco

Fabrizio Verduchi
Fabrizio Verduchi

Per visualizzare il programma completo e la lista dei Candidati consiglieri al Consiglio Comunale di Roma per Fabrizio VERDUCHI Sindaco puoi cliccare sui seguenti link.

PROGRAMMA ITALIA CRISTIANA ELEZIONI COMUNALI ROMA 2016

CANDIDATI AL CONSIGLIO COMUNALE DI ROMA 2016

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Candidato Sindaco di Roma Verduchi in merito al ddl Cirinnà

Fabrizio Verduchi
Fabrizio Verduchi
COMUNICATO-STAMPA
 
DDL CIRINNÀ
 
In relazione al ddl Cirinnà il nostro candidato Sindaco di Roma Fabrizio Verduchi dichiara: ”Se dovesse venire approvato il ddl Cirinnà, mi appellerò all’obiezione di coscienza e non celebrerò mai matrimoni tra persone dello stesso sesso, la mia coscienza mi impone di agire sempre nel Bene di tutti, comprese le persone con tendenze omosessuali e questo significa che l’unica forma di matrimonio e famiglia che riconosco è quella composta tra un uomo e una donna e inviterò tutti i membri della mia giunta a fare lo stesso.”
 
Domenico Defronzo
Resp. Ufficio-Stampa Italia Cristiana
facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Aggiorniamo la Costituzione: L’Italia è una Repubblica che promuove e difende la vita e la famiglia.

Italia Cristiana al Family Day 2016
Italia Cristiana al Family Day 2016

Vogliamo veramente uscire dalla crisi? E allora dobbiamo aggiornare la nostra Costituzione.  I padri fondatori scrissero che l’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro, dando per scontato che il lavoro non fosse il fine, ma il mezzo per garantire a tutti gli italiani di formare una famiglia,  di diventare padri e madri e di poter garantire un sostentamento dignitoso.

Difendere e promuovere la vita è condizione imprescindibile per garantire lo sviluppo, su tutti  i fronti.

Pensiamo per esempio alle pensioni. Ogni tre anni si parla del taglio delle pensioni, anche se si usa un linguaggio più neutro come “riforma delle pensioni”,  ma solo di tagli si tratta.   E non si parla di taglio agli sprechi, perché la pensione non è uno spreco,  ma  la giusta remunerazione che un lavoratore percepisce dopo  una vita di lavoro.  Ah, naturalmente stiamo parlando delle pensioni delle persone qualunque, cioè quelle che servono per pagarsi il pane e il latte, le spese di condominio, e la valanga di tasse che ogni anno aumenta la disperazione degli italiani.

Già… perché le pensioni da nababbi, quelle che partono dai 4 zeri in su mensili, quelle no, non si possono toccare, i giudici hanno detto che ridurle è anticostituzionale. Vedete? Dobbiamo proprio aggiornare la costituzione, perché così non risponde più ai principi di giustizia ed equità sociale.

Ma torniamo alla “riforma delle pensioni”, cioè al taglio che si fa alle pensioni ogni 3/5 anni.  Lo si fa perché nel nostro paese il tasso di natalità è vicino allo zero.  Una volta il numero dei lavoratori era altissimo, rispetto ai pensionati.  Oggi il rapporto si è ridotto drasticamente. E, se non fermiamo questi governi che vogliono distruggere l’Italia, arriveremo al paradosso che saranno i pensionati a dover mantenere i lavoratori. Anzi, ci siamo già arrivati, se pensiamo che molti anziani pensionati mantengono, con sacrifici enormi, i figli adulti senza lavoro.  Intanto  il Consiglio d’Europa ci bacchetta perché in Italia ci sono troppo pochi aborti.  L’Europa vuole che in Italia aumentino gli aborti,  gli uteri in affitto (creando orfani per legge), diminuiscano gli stipendi, si taglino le pensioni, si incrementino le tasse nel numero e nella specie e si aprano le porte a tutti senza regole. Bella questa Europa! Un sogno, vero ?  E se dissenti sei razzista, estremista, omofobo, retrogrado, mammone, antiquato, medievale, integralista, e chi più ne ha più ne metta.

L’unica via per riprenderci è invertire la rotta, cioè fare figli, farne tanti. Alla faccia di chi ci vuol male. E per questo dobbiamo garantire ogni tutela ai giovani che vogliono formare una famiglia, e dobbiamo mettere al centro dell’interesse nazionale la promozione e la difesa della vita e della famiglia. Proprio così, si parla di INTERESSE NAZIONALE.

Ricordate che gli stessi che oggi aprono le porte ad un’immigrazione selvaggia, senza regole, motivandola con la mancanza di forza lavoro, sono gli stessi che hanno sempre contrastato il matrimonio, e che hanno sempre proposto l’aborto, o al massimo, il figlio unico. Sono persone che non amano l’Italia anzi, non amano proprio niente, ripiegati come sono sui loro interessi economici.

Il piano per una ripresa dell’Italia passa dalle famiglie e dalle nuove nascite. Mettiamo i giovani nelle condizioni di potersi sposare, senza dover accendere mutui che li strozzano per il resto della loro vita. Garantiamo ai giovani e  alle famiglie esistenti una legislazione che si prenda cura di loro.  Riconosciamo ai pensionati il diritto sacrosanto di vivere dignitosamente, e di poter regalare a tutti noi la loro esperienza e la loro capacità acquisita in una vita di lavoro, di sposi, di padri e di madri.

La ripresa dell’Italia passa dalla ripresa della vita. Difendiamola insieme !

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Fabrizio Verduchi annuncia la sua candidatura a Sindaco di Roma per le elezioni comunali 2016

Fabrizio Verduchi
Fabrizio Verduchi

Il Presidente di Italia Cristiana Fabrizio Verduchi annuncia la sua candidatura a Sindaco di Roma con un video dove afferma:  ”Italia Cristiana si batte da alcuni anni per una politica che metta la persona al centro, secondo i principi della Dottrina Sociale della Chiesa, infatti il nostro motto è “Fare politica per servire” e con questo spirito io ho deciso di presentarmi alle prossime elezioni amministrative per il comune di Roma come Sindaco”.

Inoltre ha sottolineato che sono quattro le categorie di persone che intende tutelare perché abbandonate dalla politica, ossia la famiglia naturale, i disabili, gli anziani ovvero i pensionati e le persone che vivono sotto la soglia di povertà.

Ha poi ribadito che le priorità per Roma sono la sicurezza e la lotta alla corruzione, la tutela dell’ambiente e la gestione dei rifiuti per far sì che questi diventino una risorsa e non un costo per i cittadini con proposte innovative che presto verranno presentate, l’attenzione al decoro urbano in primis la manutenzione del manto stradale e infine la tutela e la valorizzazione del ricchissimo patrimonio storico e artistico di Roma vera possibilità per un rilancio economico e di occupazione per la città.

Il Presidente ha ricordato che nella tutela concreta della famiglia naturale un anno fa, a seguito delle trascrizioni da parte del sindaco Marino di matrimoni contratti all’estero tra persone con  tendenze omosessuali, presentava prima un esposto al Ministro dell’Interno e al Prefetto di Roma per chiederne l’annullamento, come poi è avvenuto, e successivamente depositava in Procura una denuncia nei confronti del Sindaco Ignazio Marino per peculato e abuso d’ufficio, perché nell’evento furono coinvolte forze dell’ordine e personale comunale per un atto illegale.

Elezioni-Comune-di-Roma-2016
Elezioni-Comune-di-Roma-2016

 

PROGRAMMA ELEZIONI COMUNALI ROMA 2016

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Il paese reale e le strategie delle lobbies contro la famiglia

Family Day 2016 - manifestazione lgbt a confronto
Family Day 2016 – manifestazione lgbt a confronto

Abbiamo visto tutti che, senza nemmeno doverli far viaggiare, gli lgbt in favore del ddl Cirinnà hanno portato nelle rispettive piazze di appartenenza in totale poco meno di cinquantamila persone. Quando sai che in piazza non riusciresti a portare due milioni di persone, ma nemmeno uno, ma nemmeno poche centinaia di migliaia, capisci che devi cambiare strategia per dare forza ad una proposta di legge che non ha consenso perché non ha buonsenso.

San Tommaso d’Aquino scrive: “La legge umana intanto è tale in quanto è conforme alla retta ragione e quindi deriva dalla legge eterna. Quando invece una legge è in contrasto con la ragione, la si chiama legge iniqua; in tale caso cessa di essere legge e diventa un atto di violenza”.

E allora si ricorre ai vip, che molto spesso ricoprono il loro ruolo di cantante, attore, scrittore, giornalista, presentatore, sportivo ecc, non per mera capacità, ma perché messi lì dalle lobbies che poi puntualmente li utilizzano per influenzare le masse sui diversi temi etici. Come vere è proprie banderuole, per mantenere il successo, sono pronti ad abbracciare qualsiasi causa, anche rinnegando e smentendo se stessi in precedenti dichiarazioni.

Possono poche centinaia di banderuole vincere sul Circo Massimo? Possono sconfiggere i milioni di cuori che battono per la famiglia? No, non possono perché l’Amore è più forte dell’egoismo.
NON PREVALEBUNT!

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Fabrizio Verduchi: aprire una crisi di Governo

Fabrizio Verduchi
Fabrizio Verduchi

Riguardo al ddl Cirinnà il Presidente di IC Fabrizio Verduchi dichiara in una nota: “L’unico atto di vera responsabilità da parte dei politici che hanno un barlume di coscienza per salvare la famiglia è di sfiduciare questo Governo e aprire una crisi.”

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Le dittature sono poca cosa rispetto al totalitarismo omosessualista che viviamo oggi

Tv, giornali, talk-show, radio, trasmissioni di ogni tipo, giornalisti, scrittori, politici, attori, cantanti e servi di ogni categoria, tutti compatti in sostegno dell’abominevole ddl Cirinnà. Le dittature sono poca cosa rispetto al totalitarismo omosessualista che viviamo oggi. Il Circo Massimo li ha spaventati, la Famiglia è ancora una forza d’amore, travolgiamoli!

FERMIAMO IL DDL CIRINNÀ!

Fabrizio Verduchi

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail