Covid: il precrimine ha sostituito il Diritto

Luca Zaia
The Minority Report è un racconto di fantascienza di Philip Kindred Dick ambientato nel 2054 e pubblicato alla fine degli anni ’80 negli USA, da cui nel 2002 è stato tratto il film “Minority Report” con Tom Cruise.
La trama si fonda su un sistema chiamato Precrimine. Grazie a delle premonizioni la polizia arresta preventivamente i potenziali colpevoli prima che commettano un crimine.

Io credo che i legislatori di oggi si ispirino alla fantascienza di qualche decennio fa. Vi riporto un estratto della nuova ordinanza sul Covid del Governatore del Veneto Luca Zaia pubblicata ieri:
“È obbligatoria la comunicazione al sindaco, al prefetto e agli organi di polizia giudiziaria dell’elenco nominativo dei soggetti obbligati all’isolamento ai fini dei controlli e delle eventuali misure cautelari in funzione della prevenzione di ipotesi di reato”.

“PREVENZIONE DI IPOTESI DI REATO”, avete letto bene.  Ormai il diritto è stato sostituito dalla fantascienza e dal giustizialismo preventivo, ma la Giustizia che si fonda sul Diritto è sempre garantista.

di Fabrizio Verduchi

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

In Romania approvata legge che condanna l’ideologia gender

Romania-Camera-dei-Deputati

Nel silenzio dei media italiani, che in questi giorni sono impegnati con un bombardamento continuo per farci il lavaggio del cervello su quanto sia necessaria e giusta la proposta di legge Zan sull’omotransfobia, a giugno in Romania è stata approvata una legge da entrambe le camere del Parlamento che vieta l’insegnamento dell’ideologia gender nelle scuole. Continua la lettura di In Romania approvata legge che condanna l’ideologia gender

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Aborto: a 42 anni dalla nefasta legge 194

Aborto: a 42 anni dall’approvazione della nefasta 194, legge che legalizza l’aborto in Italia, chiediamo che sia abrogata e sostituita con una legge che tuteli veramente la maternità e la salute della donna e del bambino.

L’aborto non è un diritto, l’aborto è un delitto, l’aborto è un omicidio, l’aborto uccide un bambino nel grembo materno.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Team legale in difesa dei sacerdoti e fedeli perseguitati durante l’emergenza coronavirus

COMUNICATO-STAMPA

In relazione ai gravi episodi che figurano come una vera e propria persecuzione e che hanno visto coinvolti sacerdoti, rei di aver celebrato la S.Messa con pochi fedeli distanziati fra loro o che portavano da soli in processione il Crocifisso per le vie di qualche paese e dipinti come dei veri e propri criminali, ribadiamo che questi abusi nei loro confronti non sono accettabili, questi sacerdoti difendevano solamente il nostro diritto al culto, sancito dalla Costituzione e dall’ordinamento giuridico italiano. Italia Cristiana, insieme all’avvocato Francesco Fontana e all’avvocato Marco Boretti ed altri avvocati che si sono resi disponibili, ha costituito una squadra per difendere i sacerdoti e i fedeli che hanno subito tali abusi e per riaffermare che il Diritto all’interno del nostro Paese non viene meno anche in tempi di emergenza.

Fabrizio Verduchi

Presidente Italia Cristiana

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Orban e i suoi pieni poteri sono il vero problema?

Orban_pieni_poteri_Ungheria
Tutti si stanno preoccupando perché Orban ha assunto i pieni poteri in Ungheria per affrontare l’emergenza coronavirus.  Vorrei fare un passo indietro,  alle elezioni politiche ungheresi del 2018, dove Orban è stato confermato per la quarta volta Capo del Governo dal popolo ungherese. Il suo partito, Fidesz, ha stravinto le elezioni confermandosi il partito con maggiori consensi e conquistando  il 49.27% dei voti, ottenendo così 133 seggi su 199 nell’Assemblea Nazionale, ossia,  dell’unica Camera che compone il Parlamento ungherese. Continua la lettura di Orban e i suoi pieni poteri sono il vero problema?

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Liberare l’Italia

Cartina-Italia-per-IC
Poteva andare meglio? Sì, forse, ma sta andando benone. Il nostro obiettivo deve essere quello di liberare l’Italia, liberare il Governo centrale dal PD, dai 5stelle, dalla sinistra e da Renzi. E tutto procede per il meglio. La sconfitta in Emilia Romagna ci può stare, è da sempre la roccaforte del PD, dei suoi apparati, dove in passato aveva percentuali bulgare, ora non più. Ma guardate le elezioni regionali degli ultimi mesi, sono state vinte tutte dal centro-destra: Piemonte, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Umbria, Molise, Basilicata, Sicilia, Sardegna, a cui si è aggiunta la Calabria. Gli italiani si stanno svegliando, fuggendo da quella sinistra immigrazionista e antiitaliana

Sui 5Stelle che dire? Con il loro becero giustizialismo senza giustizia, con le loro proteste senza proposte e soprattutto senza valori, hanno eletto cittadini che mai si erano dedicati alla politica. Potevano sconfiggere il PD e la sinistra e invece sono stati il loro salvagente, si sono ubriacati di potere e poltrone e sono evaporati. Più che 5 Stelle sono stati una meteora.

Fabrizio Verduchi

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail