Archivi categoria: Dottrina Sociale

COMUNICATO-STAMPA 01/2018 Elezioni raccolta firme

Anche Italia Cristiana, come la Lista di Emma Bonino, chiede l’intervento generoso di un parlamentare per la candidatura alle prossime elezioni politiche senza dover raccogliere le firme.

Emma Bonino pochi giorni fa riteneva ridicolo dover raccogliere le firme per candidarsi alle elezioni politiche. Firme che devono essere raccolte, secondo la legge, da tutti i cittadini italiani che intendano candidarsi democraticamente alle elezioni politiche. Il partito della Bonino alle ultime elezioni politiche del 2013, ha preso lo 0,19%. È chiaro che per lei sarebbe stato impossibile raccogliere un numero sufficiente di firme per potersi candidare. Subito è venuto, allora, in suo aiuto Tabacci che, a suo dire, ha messo a disposizione il simbolo del Centro Democratico per garantire una libertà fondamentale, per una scelta di servizio alla democrazia. Secondo lo stesso principio di libertà e servizio alla democrazia anche ITALIA CRISTIANA chiede la generosità di un parlamentare che intenda mettere a disposizione il proprio simbolo per dare anche a noi la possibilità di candidarci, in modo indipendente ed autonomo da tutti gli schieramenti.  Per sostenere una politica concreta che difenda quei valori che hanno oggi un ampio consenso tra i cittadini italiani, ossia in difesa di un lavoro stabile giustamente retribuito, attraverso un’economia che sia al servizio della persona e del bene comune, a sostegno della famiglia e della vita, dei disabili e che preveda un taglio delle tasse che venga in aiuto in modo particolare a tutti quegli italiani che oggi vivono sotto la soglia della povertà.

ITALIA CRISTIANA ritiene che in ballo ci sia la democrazia e che essa debba valere per tutti.

Il Presidente
Fabrizio Verduchi

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

DAT: Un’altra legge (in)civile della sinistra a 5 stelle

 

DAT-Emma-Bonino

Il 14 Dicembre la storia della Repubblica italiana ha scritto una delle sue pagine più tristi.

Non bastavano le unioni omosessuali e il divorzio breve, la sinistra al governo ha voluto dare all’Italia nuovi “diritti civili” con una legge bandiera che introduce di fatto l’Eutanasia. Queste le riforme di cui l’Italia e gli italiani secondo loro avevano bisogno. Continua la lettura di DAT: Un’altra legge (in)civile della sinistra a 5 stelle

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

DAT: l’eutanasia spirituale

eutanasia
Il Senato ha dato il via libera definitivo alla legge sul testamento biologico. Come per l’aborto, questa legge è stata ideata e studiata nei modi e nei tempi, con diabolica pazienza e tenacia. Piergiorgio Welby, Eluana Englaro e per ultimo dj Fabo sono stati “semplicemente” la testa d’ariete usata per abbattere le ultime (e neanche tanto convinte) resistenze dei cittadini emotivamente più sensibili, ottenendo il loro facile silenzio-assenso, preludio di un consenso più indotto che ragionato. Continua la lettura di DAT: l’eutanasia spirituale

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

L’europa ci taglia pure le pensioni. Italiani sempre più poveri. Italia allo sbando.

Inps_Pensioni_Commissione_Europea

Alzare l’età pensionabile. Bruxelles comanda, i politici italiani eseguono senza fiatare. Si va in pensione – chi ci arriva – sempre più tardi. Tutti d’accordo, politici e sindacati.  Nessuno si oppone. Continua la lettura di L’europa ci taglia pure le pensioni. Italiani sempre più poveri. Italia allo sbando.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Liberalizzazione degli orari del commercio: progresso o regresso?

Orari_negozi
La questione delle aperture domenicali da molti anni è al centro di furiosi dibattiti.

Dalla famigerata legge così detta “Salva Italia”del governo Monti, la grande distribuzione può contare su aperture di 24 ore giornaliere, per 365 giorni l’anno e non sono serviti ricorsi, leggi regionali in deroga e petizioni per cambiare la situazione. È dello scorso Maggio il pronunciamento della Consulta che ha indicato incostituzionali gli obblighi di chiusura festiva previsti della regione Friuli Venezia Giulia, accogliendo il ricorso della grande distribuzione contro la legge regionale. Continua la lettura di Liberalizzazione degli orari del commercio: progresso o regresso?

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Chi vota per i partiti dei corrotti e dei senza valori in nome della vittoria ha già perduto

Elezioni

Alcuni preferiscono votare alle elezioni per corrotti o senza valori che in compenso raggiungono buone percentuali piuttosto che sostenere movimenti piccoli che stanno crescendo e che soprattutto hanno valori sani. Questa mentalità non ci aiuterà ad uscire da questa crisi etica, ma ci condurrà sempre più in basso. Mi rendo conto che i deboli scelgono sempre chi vince, è così nello sport come nella politica, non cercano una reale vittoria dei valori, ma cercano semplicemente una vittoria:

cari miei, fatevelo dire, siete semplicemente degli sconfitti!

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Un nuovo escamotage per un’immigrazione di massa che commuova l’opinione pubblica?

Immigrazione

È di questi giorni un messaggio promozionale che circola sui media per reclutare “Tutori volontari per minori non accompagnati” invitando quanti siano interessati a visitare il sito dell’Autorità Garante dell’Infanzia e dell’Adolescenza (www.garanteinfanzia.org).

Continua la lettura di Un nuovo escamotage per un’immigrazione di massa che commuova l’opinione pubblica?

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

In Italia oltre 18 milioni di pensionati vivono con meno di 750 euro di pensione

Inps_PensioniIn Italia ci sono oltre 18 milioni di pensionati che ricevono meno, e sottolineo meno, di 750 euro mensili per mangiare, pagare l’affitto, pagare le bollette e le spese varie, comprese quelle della salute che negli anziani sono purtroppo più frequenti. Chi gestisce un centro di accoglienza per immigrati riceve circa 1000 euro al mese per ogni immigrato. Questa è la giustizia per Renzi e Alfano.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail