Tutti gli articoli di Fabrizio Verduchi

42 anni sposato con tre figli. Fondatore e Presidente di Italia Cristiana.

Il Governo prenda le distanze dal gay-pride

No-gay-pride-a-Pompei
Il 30 Giugno al Gay-Pride che si svolgerà a Pompei, sfileranno anche le senatrici M5s Virginia La Mura e Paola Nugnes, nonché la deputata grillina Gilda Sportiello. Girano voci che sarà presente il deputato del M5S Vincenzo Spadafora, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri con delega alle Pari Opportunità e ai Giovani.
Chi è Vincenzo Spadafora? Continua la lettura di Il Governo prenda le distanze dal gay-pride

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

I democratici della sinistra, il populismo e il consenso

Divieto_svolta_a_sinistra

I democratici della sinistra, se governano loro, godono di una maggioranza che è espressione della democrazia, dei cittadini, del progresso.

Se invece governa qualcun altro che ha un forte consenso, è solamente populismo ed è un fascista. I democratici della sinistra dall’alto del loro piedistallo elargiscono anche consigli ossia che bisogna fare scelte per rimanere umani pur perdendo consensi… mi chiedo scelte “umane” come quando hanno aumentato l’età pensionabile o quando hanno tagliato i fondi alla sanità per poi salvare le banche con i soldi pubblici?

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Immigrazione, accoglienza e Carità cristiana

Fabrizio Verduchi
Fabrizio Verduchi

Per alcuni l’accoglienza si manifesta pagando delle cooperative affinché speculino economicamente sulla gestione dei centri di accoglienza. Per altri l’accoglienza e la carità cristiana si manifestano mantenendo giovani sani e forti a fare nulla tutto il giorno e a girovagare in bicicletta nelle nostre città mentre ascoltano musica con un lettore mp3 o giocano con lo smartphone oppure giocando a calcio nei campetti pubblici. Continua la lettura di Immigrazione, accoglienza e Carità cristiana

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Forza Italia: sempre più relativismo sul piano dei valori etici

Avanti con coraggio

Forza Italia: sempre più relativismo sul piano dei valori etici.

Il Giornale, quotidiano di proprietà della famiglia Berlusconi, in un articolo di due giorni fa riporta la volontà di alcuni esponenti di Forza Italia “per avviare un dialogo sulle moschee e diritti dei gay.”
Non ho mai apprezzato F.I. e ho fatto bene. Questi sono i frutti sul piano etico di una visione liberale della società.
È estremamente doveroso in questo momento storico difendere l’ovvio, difendere i sani principi di vita della nostra meravigliosa fede cattolica e credo che nella politica italiana, oggi, con urgenza, c’è bisogno non solamente di coerenza, ma di coraggio per non indietreggiare di fronte agli attacchi del pensiero unico.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Cosa penso di questo Governo?

Salvini-Conte-Di-Maio
I 5 Stelle non mi piacciono nemmeno un po’ per i loro antivalori, quindi non mi fido di loro e di conseguenza non mi piace il Governo Lega-5Stelle. Anche se credo sia sicuramente migliore questo Governo che uno guidato da Cottarelli.

Potrei fare diverse riflessioni sui vari ministri, ma voglio soffermarmi su due.

Lorenzo Fontana, in quota Lega, Ministro della disabilità e della famiglia per me è una buona notizia, è un cattolico con una sensibilità per la vita e la famiglia naturale.

Salvini Ministro dell’Interno è alla prova del nove: sarà capace di gestire la nostra sicurezza e questa immigrazione senza controllo? Vedremo.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Con la paura e il ricatto vogliono impedirci di affermare la nostra sovranità nazionale.

Elezioni-marionetta

Vogliono ricattarci con la paura. Impedirci di affermare la nostra sovranità nazionale. Annullare qualsiasi risultato elettorale. Ricordate quando per il Referendum Costituzionale del 4 Dicembre 2016 ci minacciavano che se avesse vinto il NO sarebbe stata una catastrofe? Continua la lettura di Con la paura e il ricatto vogliono impedirci di affermare la nostra sovranità nazionale.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Qualcuno dice che dopo la Boldrini, chiunque sarebbe stato meglio… Siete proprio sicuri?

Roberto Fico

QUALCUNO DICE CHE DOPO LA BOLDRINI, CHIUNQUE SAREBBE STATO MEGLIO…
Siete proprio sicuri? Io non ne sarei così sicuro. La Boldrini alle spalle aveva un partito con solamente il 3,2%.
Il nuovo presidente della Camera Roberto Fico ha alle spalle un partito con il 32,66% dei consensi, quindi con una certa forza, e lui rappresenta l’ala più oltranzista del suo partito, ma questo è solamente l’inizio… Forse non sapete che Roberto Fico è favorevole al matrimonio e all’adozione di bambini da parte di coppie omosessuali, all’eutanasia per i malati terminali e allo ius soli e il 4 marzo 2014 fece un’interrogazione (n.4/03815) all’allora ministro della Pubblica Istruzione chiedendo l’abolizione dell’insegnamento della religione cattolica.
Siete proprio sicuri che alla Boldrini non c’è un peggio?

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Nonostante tutto, i cattolici sono ancora la minoranza più grande sul piano politico, ma…

Elezioni
Nonostante tutto, i cattolici sono ancora la minoranza più grande sul piano politico. Eppure politicamente non esistono. In queste elezioni politiche, escludendo quelli che mi hanno disarmato per la confusione e che hanno votato m5s o Pd, Continua la lettura di Nonostante tutto, i cattolici sono ancora la minoranza più grande sul piano politico, ma…

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Avvenire pubblica vignette blasfeme: vergogna!

Pietà_Michelangelo

 

Non accettiamo la blasfemia in qualunque forma e da chiunque provenga, ma che sia l’Avvenire organo della Conferenza Episcopale Italiana a pubblicare vignette blasfeme è veramente vergognoso, come è avvenuto ieri, seconda Domenica di Quaresima, con la vignetta firmata da Staino.
Chiediamo le dimissioni immediate del direttore Marco Tarquinio Continua la lettura di Avvenire pubblica vignette blasfeme: vergogna!

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Grillini e vittorie elettorali

5stelle
Ho sentito un grillino intervistato che proclamava la vittoria del suo partito alle elezioni del X Municipio di Roma.
Il M5S ha preso 19.136 voti, apparente non male, ma quanti voti prese l’anno scorso il M5S nel X Municipio quando doveva sostenere la Raggi?
38.622
Hanno perduto oltre il 50% dei voti sullo stesso territorio e si dichiarano vincitori? Bisogna imparare a leggere oltre il politichese per comprendere da che parte sia la Verità.

Quel che non fecero i barbari… lo fece la Raggi!

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail