Tutti gli articoli di Fabrizio Verduchi

42 anni sposato con tre figli. Fondatore e Presidente di Italia Cristiana.

Grillini e vittorie elettorali

5stelle
Ho sentito un grillino intervistato che proclamava la vittoria del suo partito alle elezioni del X Municipio di Roma.
Il M5S ha preso 19.136 voti, apparente non male, ma quanti voti prese l’anno scorso il M5S nel X Municipio quando doveva sostenere la Raggi?
38.622
Hanno perduto oltre il 50% dei voti sullo stesso territorio e si dichiarano vincitori? Bisogna imparare a leggere oltre il politichese per comprendere da che parte sia la Verità.

Quel che non fecero i barbari… lo fece la Raggi!

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Chi vota per i partiti dei corrotti e dei senza valori in nome della vittoria ha già perduto

Elezioni

Alcuni preferiscono votare alle elezioni per corrotti o senza valori che in compenso raggiungono buone percentuali piuttosto che sostenere movimenti piccoli che stanno crescendo e che soprattutto hanno valori sani. Questa mentalità non ci aiuterà ad uscire da questa crisi etica, ma ci condurrà sempre più in basso. Mi rendo conto che i deboli scelgono sempre chi vince, è così nello sport come nella politica, non cercano una reale vittoria dei valori, ma cercano semplicemente una vittoria:

cari miei, fatevelo dire, siete semplicemente degli sconfitti!

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Incendi, cambiamenti climatici e ideologia

Incendio
 
Quest’anno in Italia ci sono stati tantissimi incedi che hanno bruciato ettari su ettari di boschi, non ultimo quello che sta bruciando il Piemonte in questi giorni.
Ci vogliono convincere che siano stati causati dai cambiamenti climatici, ma in realtà nel 90% dei casi sono stati trovati inneschi incendiari, quindi dolosi, nel restante 10% la causa è fortuita.
Chi sostiene che questi incendi sono causati dai cambiamenti climatici in parte è in malafede e in parte ripete questa sciocchezza per mera ignoranza.
facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

In Italia oltre 18 milioni di pensionati vivono con meno di 750 euro di pensione

Inps_PensioniIn Italia ci sono oltre 18 milioni di pensionati che ricevono meno, e sottolineo meno, di 750 euro mensili per mangiare, pagare l’affitto, pagare le bollette e le spese varie, comprese quelle della salute che negli anziani sono purtroppo più frequenti. Chi gestisce un centro di accoglienza per immigrati riceve circa 1000 euro al mese per ogni immigrato. Questa è la giustizia per Renzi e Alfano.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Elezioni 2017: sicuri che non ci sia un vincitore?

Astensionismo io non voto

 

Mi sembra chiaro che il primo partito sempre più consolidato è il partito dell’astensionismo con un 40%. Io non credo sia solamente una volontà popolare che si astiene, certamente siamo in tanti ad essere disgustati dai partiti, grandi o piccoli, che agiscono solamente per brama di potere, ma io credo che si voglia aiutare l’astensionismo… in che modo? Riducendo i giorni di voto da due ad uno e facendo votare a Giugno inoltrato quando in tanti vogliono andare al mare. Continua la lettura di Elezioni 2017: sicuri che non ci sia un vincitore?

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Legge elettorale e sovranità popolare

Elezioni

LEGGE ELETTORALE

Con la legge elettorale dicono che vogliono cancellare i cosiddetti piccoli partiti dal Parlamento, in realtà vogliono cancellare la sovranità del nostro popolo, perché partiti che potrebbero ricevere il sostegno e il voto anche di poco meno 2.500.000 di italiani non avranno nessuna rappresentanza… secondo questi signori, e se questi partitini fossero, per fare un esempio, quattro, 10.000.000 di italiani non sarebbero rappresentati in Parlamento. Continua la lettura di Legge elettorale e sovranità popolare

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Latina arcobaleno non rappresenta le reali necessità dei cittadini

Famiglia sottoattacco gender

COMUNICATO-STAMPA

I meccanismi dei nostri sistemi elettorali permettono che minoranze esigue governino su delle maggioranze ignorate.

L’attuale sindaco di Latina, Damiano Coletta, lo scorso anno al primo turno elettorale, in cui ogni elettore vota il candidato sindaco preferito, ha ricevuto un consenso bassissimo, solamente il 14,25% degli aventi diritto al voto, quindi oltre l’85% dei cittadini di Latina non si sentiva rappresentato da lui e dal suo programma. Continua la lettura di Latina arcobaleno non rappresenta le reali necessità dei cittadini

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Terremoto: 5.500 volte grazie!

Don Alberto Fossati e il Presidente Fabrizio Verduchi con al centro un antico Crocifisso recuperato da una chiesa crollata a causa del sisma.
Don Alberto Fossati e il Presidente Fabrizio Verduchi con al centro un antico Crocifisso recuperato da una chiesa crollata a causa del sisma.

 

Vorrei cordialmente ringraziare tutti voi, cari amici, che avete permesso di raggiungere il positivo risultato di €5.500, che sono state devolute ad alcune famiglie in grave difficoltà economica a causa dei pesanti danni causati dal terremoto, grazie alla segnalazione del Vescovo di Ascoli Sua Ecc. Mons. Giovanni D’Ercole, che nella sua Diocesi sta aiutando concretamente famiglie e imprese a risollevarsi e a ripartire.

Continua la lettura di Terremoto: 5.500 volte grazie!

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Grillo: al Parlamento Europeo con chi difende Euro, UE, ideologia Gender e immigrazione incontrollata

GrilloIl comico Grillo, leader dei 5 Stelle, ha invitato i suoi iscritti a votare per uscire dal gruppo europarlamentare degli euroscettici dell’EFDD (Europa della Libertà e della Democrazia Diretta) e aderire al gruppo europarlamentare dell’ALDE (Partito dell’Alleanza dei Liberali e dei Democratici per l’Europa), ossia lo stesso gruppo dei Radicali, dei Liberali e del Centro Democratico, sostenitore dell’Unione Europea e dell’Euro, dell’ideologia Gender e dell’immigrazione incontrollata. Gli iscritti hanno votato a favore della proposta di Grillo con il 78,5%: questo è il vero volto del movimento di Grillo, oltre la protesta l’asservimento ideologico.

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Il paese reale e le strategie delle lobbies contro la famiglia

Family Day 2016 - manifestazione lgbt a confronto
Family Day 2016 – manifestazione lgbt a confronto

Abbiamo visto tutti che, senza nemmeno doverli far viaggiare, gli lgbt in favore del ddl Cirinnà hanno portato nelle rispettive piazze di appartenenza in totale poco meno di cinquantamila persone. Quando sai che in piazza non riusciresti a portare due milioni di persone, ma nemmeno uno, ma nemmeno poche centinaia di migliaia, capisci che devi cambiare strategia per dare forza ad una proposta di legge che non ha consenso perché non ha buonsenso.

San Tommaso d’Aquino scrive: “La legge umana intanto è tale in quanto è conforme alla retta ragione e quindi deriva dalla legge eterna. Quando invece una legge è in contrasto con la ragione, la si chiama legge iniqua; in tale caso cessa di essere legge e diventa un atto di violenza”.

E allora si ricorre ai vip, che molto spesso ricoprono il loro ruolo di cantante, attore, scrittore, giornalista, presentatore, sportivo ecc, non per mera capacità, ma perché messi lì dalle lobbies che poi puntualmente li utilizzano per influenzare le masse sui diversi temi etici. Come vere è proprie banderuole, per mantenere il successo, sono pronti ad abbracciare qualsiasi causa, anche rinnegando e smentendo se stessi in precedenti dichiarazioni.

Possono poche centinaia di banderuole vincere sul Circo Massimo? Possono sconfiggere i milioni di cuori che battono per la famiglia? No, non possono perché l’Amore è più forte dell’egoismo.
NON PREVALEBUNT!

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail