Elezioni 2017: sicuri che non ci sia un vincitore?

Astensionismo io non voto

 

Mi sembra chiaro che il primo partito sempre più consolidato è il partito dell’astensionismo con un 40%. Io non credo sia solamente una volontà popolare che si astiene, certamente siamo in tanti ad essere disgustati dai partiti, grandi o piccoli, che agiscono solamente per brama di potere, ma io credo che si voglia aiutare l’astensionismo… in che modo? Riducendo i giorni di voto da due ad uno e facendo votare a Giugno inoltrato quando in tanti vogliono andare al mare.

Qual è il vantaggio di far aumentare l’astensionismo?

È più facile gestire e veicolare pochi votanti che convincere tanti elettori, in questo modo basterà un’elite di votanti per tradurlo, grazie alle leggi elettorali,  in maggioranze di governo che tranquillamente pur non avendo il consenso della maggioranza degli cittadini potrà far approvare le leggi più dannose e immorali senza nessuna opposizione.

 

 

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Legge elettorale e sovranità popolare

Elezioni

LEGGE ELETTORALE

Con la legge elettorale dicono che vogliono cancellare i cosiddetti piccoli partiti dal Parlamento, in realtà vogliono cancellare la sovranità del nostro popolo, perché partiti che potrebbero ricevere il sostegno e il voto anche di poco meno 2.500.000 di italiani non avranno nessuna rappresentanza… secondo questi signori, e se questi partitini fossero, per fare un esempio, quattro, 10.000.000 di italiani non sarebbero rappresentati in Parlamento. Continua la lettura di Legge elettorale e sovranità popolare

facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail